• Preventivo Funerale Online?  Scegli Bene e Risparmia!

    Preventivo Funerale Online?
    Scegli Bene e Risparmia!

    Ottieni un Preventivo per iscritto dalle imprese di Onoranze Funebri Italiane nella tua città Gratis Senza Impegno e Senza Registrazione

    Leggi tutto

  • Onoranze Funebri Economiche   o Funerale Economico?

    Onoranze Funebri Economiche
    o Funerale Economico?

    Quale è il Prezzo per un Funerale? Calcola il Costo del Funerale. Scopri come Risparmiare e trovare l’impresa di onoranze funebri più adatta alle tue esigenze e aspettative.

    Leggi tutto

  • Onoranze Funebri e  Pompe Funebri per il Funerale:

    Onoranze Funebri e
    Pompe Funebri per il Funerale:

    Quale scegliere come orientarsi? Scopri come Scegliere L’impresa di Pompe Funebri giusta.

    Leggi tutto

Esumazione

Si parla di norma di esumazione sia per indicare l’esumazione vera e propria, cioè quell’operazione volta al recupero dei resti mortali in caso di sepoltura nel terreno, sia per indicare quella che più propriamente andrebbe chiamata estumulazione, quindi il recupero dei resti mortali di coloro che sono stati tumulati in un colombario o in una tomba di famiglia, quindi comunque in un manufatto in muratura. Di legge l’esumazione ordinaria avviene dopo un minimo di 10 anni dal momento della sepoltura, mentre per l’estumulazione bisogna attendere il doppio del tempo: se si procede prima di questi termini, l’esumazione è considerata straordinaria e può quindi essere effettuata solo se vi sono validi motivi. È possibile per i familiari essere presenti il giorno dell’esumazione del proprio caro, se ve ne è la volontà, così come è possibile programmare un’esumazione con cremazione dei resti nel caso in cui la salma non risulti decomposta quando questa avviene.

Esumazione: come si svolge

Nel momento in cui avviene l’esumazione, si danno diverse possibilità. Come detto, l’esumazione è programmata almeno dieci anni dopo la sepoltura in caso di tomba a terra e dopo un minimo di venti anni nel caso di colombari, loculi, tombe di famiglia. Nel momento in cui la salma viene esumata, può essere completamente mineralizzata: in questo caso, trascorsi 30 giorni dalla data dell’operazione, i resti ossei vengono conferiti nell’ossario comune, a meno che i familiari non dispongano diversamente. Diverso il caso in cui, al momento dell’esumazione, la salma non sia completamente mineralizzata, cioè se non vi sono solo resti ossei, ma anche altri resti umani. La valutazione della completa mineralizzazione spetta agli addetti cimiteriali, che al momento dell’esumazione valutano le condizioni della salma. Nel caso in cui questa non sia appunta completamente mineralizzata si procede a una nuova inumazione nel campo indecomposti così da favorirne la mineralizzazione, a meno che sia la famiglia a dare diverse disposizioni, quale ad esempio la cremazione dei resti indecomposti.

Chi si occupa delle esumazioni

Le esumazioni sono inserite tra le diverse operazioni cimiteriali e spettano dunque agli addetti cimiteriali: si tratta di operazioni programmate, che avvengono in un giorno e ad un’ora precisi, che vengono comunicati per tempo alla famiglia così che questa possa presenziare, se lo desidera, alle operazioni di esumazione o possa disporre del trattamento dei resti esumati. I Comuni prevedono di norma delle tariffe base per i costi di esumazione e successivo trattamento dei resti mortali, al pagamento delle quali sono di norma esclusi i casi in cui si prevede anche il funerale gratuito: parliamo ad esempio di salme di persone indigenti o appartenenti a una famiglia bisognosa, oltre a quelle per le quali viene accertato il disinteresse dei familiari secondo precisi parametri.

Una volta svolta l’esumazione, in caso vi siano solo resti ossei, questi possono essere tumulati in un ossario, in una tomba di famiglia o, se disponibile, in una tomba perpetua, o ancora in un loculo in cui sia già stato tumulato un altro parente. I resti ossei estratti durante l’esumazione, se non rivendicati dai parenti entro precisi termini, possono essere anche deposti nell’ossario comune o essere cremati. In quest’ultimo caso le ceneri possono essere a loro volta tumulate o consegnate ai parenti. In caso di resti indecomposti, come si accennava più sopra, possono essere nuovamente inumati per il tempo necessario alla mineralizzazione o cremati.

A gestire la destinazione della salma in caso di esumazione possono essere i parenti stessi o un’agenzia di onoranze funebri che operi per conto degli stessi.

 

Invia La Tua Richiesta e Ricevi subito le Offerte dalle Onoranze Funebri. Gratis, Senza Impegno e Senza Registrazione.